Header

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7

 

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7

«Ricevi la veste candida che porterai immacolata...

affinché tu abbia la vita eterna».

SanTommasoDi dove viene il nome Domenica in Albis? È noto che i catecumeni ricevevano al fonte battesimale una candida tunica e un cero acceso; con questi uscivano dal battistero ed entravano in chiesa per assistere, per la prima volta, alla Messa. La veste bianca era il simbolo dell'innocenza e della grazia battesimale (i primi cristiani tenevano strenuamente a conservare la grazia battesimale fino alla morte). Anche oggi nell'amministrazione del Battesimo si è conservato l'uso di porre sopra il bambino battezzato una vesta candida, mentre il sacerdote dice queste parole: «Ricevi la veste candida che porterai immacolata al tribunale del Signore nostro Gesù Cristo, affinché tu abbia la vita eterna».

Pasqua:  occasione di grazia irrinunciabile.

«Cristo mia speranza è risorto» dalla Sequenza di Pasqua.

Pasqua2021Alleluia! È questo il grido pasquale che risuona oggi.
Ogni uomo e ogni donna di ogni tempo e di ogni luogo sia raggiunto da questa notizia di gioia, la notizia della Pasqua: Cristo è davvero risorto!

«Morte e vita si sono affrontate in un prodigioso duello,
il Signore della vita era morto, ma ora, vivo, trionfa!
Raccontaci, Maria, che hai visto sulla via?
La tomba del Cristo vivente, la gloria del Cristo Risorto, 
il sudario e le sue vesti.
Cristo, mia speranza, è Risorto e vi precede in Galilea.
Sì, ne siamo certi: Cristo è davvero Risorto!
Tu, Re vittorioso, portaci la tua salvezza».

Auguro a tutti voi una Buona Pasqua, vi auguro con tutto il mio cuore di rinascere. Buona rinascita in Cristo Vivente, buona vita dunque ad ognuno di voi con l’augurio di trovare l’entusiasmo di affrontare ogni nuovo giorno con serenità e di viverlo con la certezza e con la consapevolezza che Gesù è vivo in mezzo a noi!

«Osanna nel più alto dei cieli!

Benedetto colui che viene nel nome del Signore!».

 
Palme2021Quando furono vicini a Gerusalemme, verso Betfage e Betania, presso il monte degli Ulivi, mandò due dei suoi discepoli e disse loro: «Andate nel villaggio di fronte a voi e subito, entrando in esso, troverete un puledro legato sul quale nessuno è ancora salito. Slegatelo e portatelo qui. E se qualcuno vi dirà: "Perchè fate questo?", rispondete: "Il Signore ne ha bisogno, ma lo rimanderà qui subito». Andarono e trovarono un puledro legato vicino ad una porta, fuori sulla strada, e lo slegarono. Alcuni dei presenti dissero loro: «Perchè slegate questo puledro?». Ed essi risposero loro come aveva detto Gesù. E li lasciarono fare.Portarono il puledro da Gesù, vi gettarono sopra i loro mantelli ed egli vi salì sopra. Molti stendevano i propri mantelli sulla strada, altri invece delle fronde, tagliate nei campi. Quelli che precedevano e quelli che seguivano, gridavano: «Osanna! Benedetto colui che viene nel nome del Signore! Benedetto il Regno che viene, del nostro padre Davide! Osanna nel più alto dei cieli!».

«Dio onnipotente ed eterno,
benedici questi rami di ulivo,
e concedi a noi tuoi fedeli,
che accompagnamo esultanti il Cristo,
nostro Re e Signore,
di giungere con lui alla Gerusalemme del cielo».
 
«Pueri Hebraerorum,
portantes ramos olivarum,
obviaverunt Dòmino, clamantes et dicentes:
Hosànna in excèlsis». Antiphona 1.

Sanremo 2021: vilipendio e dissacrazione.
Le reazioni ecclesiali e sociali.

Quaresima 5
5Sanremo

Intrappolato in un cumulo di macerie, Geremia guarda lontano e descrive un orizzonte tinto di speranza, intravede che per noi ci sarà un' Alleanza Nuova. Non ci sarà più bisogno di scrutare testi e norme, perchè Dio stesso scriverà la via della giustizia nel cuore di ciascuno e ci renderà capaci di realizzare il suo progetto. Questa nuova Alleanza è stabilita in Gesù, che Lui ha reso possibile nel suo Sangue versato e nel suo Corpo spezzato... è una Alleanza che nessuno potrà mai infrangere, perchè Gesù ce l'ha acquistata a caro prezzo.

Oggi celebriamo la Santa Messa di Riparazione, perché al Festival di Sanremo, nei giorni scorsi, sono stati derisi e dissacrati i simboli della nostra Religione Cattolica. Preghiamo Dio Padre Onnipotente che ascolti la nostra supplica e che perdoni il male commesso.

«O augustissima Trinità, Padre, Figliuolo e Spirito Santo... distogli, te le preghiamo, i tuoi occhi e storna il tuo udito divino da quegli sventurati che, trasportati da impulso diabolico, iniquamente bestemmiano il tuo Nome e quello della purissima Vergine Maria e dei Santi. Trattieni, o Signore, il braccio della tua giustizia, che potrebbe risurre al nulla coloro che osano farsi rei di tanta empietà».

Autobus ATV

Giorni Feriali
Linea 70 (fermata Piazzale del Cimitero)
Linee 11-12-13-51 (fermata Chiesa di San Paolo) - 300m a piedi
Giorni Festivi
Linea 94 (fermata Piazzale del Cimitero)
Linee 90-92-98 (fermata Chiesa di San Paolo) - 300m a piedi