Header

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7

 

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7

SavianoNataleBlasfemoIl Natale e quella blasfema corsa
alla dissacrazione.

Ormai è un classico. A Natale non manca mai qualche intelligentone che prende spunto dalla nascita di Gesù per dissacrare e spingersi fino alla blasfemia. Pensano così di essere moderni e alternativi, senza rendersi conto che non c’è niente di più trito e ritrito della dissacrazione. Nel mese di dicembre, poco pima di Natale...

BattisteroVerona«Noi siamo il profumo di Cristo». Cirillo di Gerusalemme.
«Dio consacrò in Spirito Santo e potenza Gesù» At 10,38.

Nei secoli IV e V iniziò lo studio degli effetti prodotti dal Battesimo. Il primo e fondamentale effetto di questo di questo Sacramento è il perdono dei peccati come appare dalla iscrizione di Sisto III anno 440 sul cornicione del battistero di S. Giovanni in Laterano, dove si legge che l’effetto principale del Battesimo consiste nel cancellare i peccati: «Qui nascono di nascita sublime coloro che sono destinati a possedere il cielo, nascono dal seno delle acque fecondate dallo Spirito di Dio. Immergiti in queste acque, o peccatore che vuoi purificarti: vi entrerai con l'impurità dell’uomo antico, ma ne uscirai rinnovato.

Stella Cometa Verona
A Betlemme giungono anche i Magi.
«Gli offrirono in dono oro, incenso e mirra» Mt 2,11.

Solennità dell’Epifania. Questo nome viene dal verbo greco «epifaino» che significa rendersi manifesto dall'alto. Epifania significa quindi manifestazione, apparizione: la manifestazione della presenza Divina. I greci impiegavano questo termine per parlare delle manifestazioni prodigiose degli Dei che intervenivano con apparizioni, con miracoli con grandi gesti in cui si rivelava la loro potenza quando intervenivano per soccorrere nel momento del bisogno… per esempio per aiutare in una battaglia e si diceva che c'era stata una epifania della divinità, la potenza soccorritrice del loro dio. Allora oggi ci chiediamo: ma che manifestazione di Gesù c’è stata?

2DomNatale
Krònos o Kairòs?
«In principio era il Verbo...» Gv 1,1.

La liturgia oggi inizia con una bellissima antifona: «Nel quieto silenzio che avvolgeva ogni cosa, mentre la notte giungeva a metà del suo corso, il tuo Verbo onnipotente, o Signore, è sceso dal cielo, dal trono regale» cfr. Sap 18,14-15. La prima lettura di questa domenica costituisce uno dei grandi elogi della Sapienza divina: «Io sono uscita dalla bocca dell’Altissimo e ho ricoperto come nube la terra. Prima dei secoli, fin dal principio, egli mi creò...».

Autobus ATV

Giorni Feriali
Linea 70 (fermata Piazzale del Cimitero)
Linee 11-12-13-51 (fermata Chiesa di San Paolo) - 300m a piedi
Giorni Festivi
Linea 94 (fermata Piazzale del Cimitero)
Linee 90-92-98 (fermata Chiesa di San Paolo) - 300m a piedi