Header

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7

 

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7

EsaltazioneCroce2019
Signum crucis, signum victoriae!
«Quando sarò elevato da terra, attirerò tutti a me» Gv 12,32.


Festa liturgica della Esaltazione della Santa Croce. In passato questo momento liturgico veniva chiamato così: «Inventio Sanctae Crucis». Con la riforma liturgica, dalla parola «inventio», si è passati alla parola più biblicamente fondata di «esaltazione». Gesù dice: «Quando il Figlio dell’Uomo sarà innalazato da terra, attirerà tutto a sé». Gesù sale sulla croce, ed è questo il momento della esaltazione di Dio, in Cristo suo Figlio. Ma questa liturgia nasce con il termine di «inventio». In latino questa parola significa «ritrovamento» e la celebrazione fa riferimento ad un episodio specifico. Il mistero della croce, infatti, non avrebbe bisogno di una celebrazione specifica, in quanto è un segno intangibile, intoccabile, un segno univoco della nostra fede.

XXIIDomTOC2019E io, in questo racconto, chi sono?.
«Chi si esalta sarà umiliato, chi si umilia sarà esaltato».

Il Signore ci invita alla mensa della sua Parola e del suo Corpo, a fare comunione con Lui e con i fratelli. Da Lui apprendiamo l’arte del vivere nella fede, dicendo grazie per i doni che abbiamo ricevuto e che fanno grande la nostra vita. Se riconosciamo questo, scopriamo la vera umiltà, e Dio ci innalza ancora di più e ci porta alla sua altezza. Partecipiamo al Banchetto divino per servire il Signore e ricevere la ricompensa del Regno eterno.

Porta BetlemmeUna porta stretta per entrare nel Regno.
«Vi sono ultimi che saranno primi, e primi ultimi»  Lc 13,30.

Tutta l’umanità è chiamata a camminare verso il Signore per un futuro di salvezza e di pace. Il Regno di Dio è dono che va accolto nella fede. Questa accoglienza impegna la vita del discepolo in una scelta continua. L’esempio di Gesù che dona la sua vita fino alla fine sta davanti al discepolo come indicazione chiara per comprendere l’immagine della porta stretta. In questa Eucaristia invochiamo lo Spirito d’Amore, perché ravvivi la nostra fede e ci insegni a seguire la strada del Cristo fino in fondo.

XXDomTOC2019Dio compirà la sua opera.
«Come mai questo tempo non sapete valutarlo?» Lc 12,56.

Il Regno di Dio si raggiunge non senza difficoltà e scelte. Qui diventa indispensabile imparare a discernere ciò che vale. Noi celebriamo la pace, la gioia, la lode… È una cosa talmente bella che rischia talvolta di farci dimenticare la nostra vita, con ambiguità e compromessi, con sacrifici, imperfezioni ed esitazioni. Oggi celebriamo il fuoco di Gesù, la croce di Cristo e la nostra. Da questa Eucaristia impariamo a saper riconoscere i segni dei tempi, perché la nostra vita possa avere più senso e il nostro cammino sia sempre più orientato verso il Regno di Dio.

Autobus ATV

Giorni Feriali
Linea 70 (fermata Piazzale del Cimitero)
Linee 11-12-13-51 (fermata Chiesa di San Paolo) - 300m a piedi
Giorni Festivi
Linea 94 (fermata Piazzale del Cimitero)
Linee 90-92-98 (fermata Chiesa di San Paolo) - 300m a piedi