Header

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7

 

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7

MadSaluteVeneziaNel tempo del «Coronavirus»
l’antica supplica «Stella Caeli exstirpavit».


Per lodevole iniziativa di tanti Sacerdoti vengono irradiate le preci che venivano recitate devotamente quando scoppiavano le micidiali pestilenze che affliggevano intere popolazioni. Ecco l’antica supplica «tempore pestis - Stella Caeli exstirpavit», che ha avuto origine nell’antica, splendida Città di Coimbra in Portogallo. Nel 1317 quando scoppiò una violenta pestilenza, le monache di Santa Chiara di Coimbra elevarono questa supplica al Cielo e pressoché immediata fu la cessazione del contagio.

Sanremo 2021: vilipendio e dissacrazione.
Le reazioni ecclesiali e sociali.

Quaresima 5
5Sanremo

Intrappolato in un cumulo di macerie, Geremia guarda lontano e descrive un orizzonte tinto di speranza, intravede che per noi ci sarà un' Alleanza Nuova. Non ci sarà più bisogno di scrutare testi e norme, perchè Dio stesso scriverà la via della giustizia nel cuore di ciaascuno e ci renderà capaci di realizzare il suo progetto. Questa nuova Alleanza è stabilita in Gesù, che Lui ha reso possibile nel suo Sangue versato e nel suo Corpo spezzato... è una Alleanza che nessuno potrà mai infrangere, perchè Gesù ce l'ha acquistata a caro prezzo.

Oggi celebriamo la Santa Messa di Riparazione, perché al Festival di Sanremo, nei giorni scorsi, sono stati derisi e dissacrati i simboli della nostra Religione Cattolica. Preghiamo Dio Padre Onnipotente che ascolti la nostra supplica e che perdoni il male commesso.

«O augustissima Trinità, Padre, Figliuolo e Spirito Santo... distogli, te le preghiamo, i tuoi occhi e storna il tuo udito divino da quegli sventurati che, trasportati da impulso diabolico, iniquamente bestemmiano il tuo Nome e quello della purissima Vergine Maria e dei Santi. Trattieni, o Signore, il braccio della tua giustizia, che potrebbe risurre al nulla coloro che osano farsi rei di tanta empietà».

Sanremo 2021: blasfemia e vilipendio
della fede cattolica.

Quaresima 4
0Sanremo2021

Il nulla esibito come cultura.

La Quarta Domenica di Quaresina porta il nome di laetare cioè la Domenica della gioia. Oggi il Padre ci indica, attraverso la sua Parola, la via di salvezza in Cristo Gesù, suo Figlio, innalzato sulla Croce. Aiutati dalla Parola di Dio impariamo a guardarlo, ad accoglierlo, a seguirlo. Lasciamoci attrarre da Lui.

Oggi celebriamo anche la Santa Messa di Riparazione perchè al Festival di Sanremo, nei giorni scorsi, sono stati derisi e dissacrati i simboli della nostra Religione Cattolica. Preghiamo Dio
Padre Onnipotente che ascolti la nostra supplica e che perdoni il male commesso.

«Gesù dolcissimo, il cui immenso amore per gli uomini vene con tanta ingratitudine ripagato di oblio, di trascuratezza, di disprezzo, ecco che noi, prostrati dinanzi ai vostri altari, intendiamo riparare con particolari attestazioni di onore una così indegna freddezza e le ingiurie con le quali da ogni parte viene ferito dagli uomini l'amatissimo vostro cuore».

3Domenica«Gesù è il tempio e la dimora della gloria di Dio».
«Il Signore ti annuncia che farà a te una casa» 2Sam 7,11.

Attraverso le Dieci Parole dell’Alleanza, pronunciate da Dio sul Monte Sinai al popolo di Israele, era stato donato un cammino di libertà per raggiungere una pienezza di vita nell’umile servizio all’unico Signore. La Legge diventa così un luogo privilegiato di incontro e di comunione con Dio. Ma per Israele in cammino verso la terra della promessa vi era un altro luogo della presenza di Dio in mezzo al suo popolo: la tenda, segno di un Dio che scende incontro all’uomo, cammina con lui, lo accompagna, lo guida. La pretesa di Davide di costruire una dimora stabile per il Signore, aveva trovato resistenze in Dio stesso che, per mezzo del profeta Natan, aveva risposto al re: «Il Signore ti annuncia che farà a te una casa» 2Sam 7,11. Dio non abita in un luogo fatto di pietre ma in una casa di carne viva, di cui egli stesso è garante della sua perennità.
«Vuoi pregare nel tempio? Prega dentro di te... ma cerca prima di essere tu stesso tempio di Dio, affinché Egli possa esaudire chi prega nel suo tempio» S. Agostino.

Autobus ATV

Giorni Feriali
Linea 70 (fermata Piazzale del Cimitero)
Linee 11-12-13-51 (fermata Chiesa di San Paolo) - 300m a piedi
Giorni Festivi
Linea 94 (fermata Piazzale del Cimitero)
Linee 90-92-98 (fermata Chiesa di San Paolo) - 300m a piedi